Ci sono un americano, un italiano e un sardo.

Ci sono un americano, un italiano e un sardo.
Ogni giorno l’italiano invita l’amico americano al bar dove un sardo paga da bere a tutti.
Oggi paga lui (ma oggi è tutti i giorni).

Lo so. È una barzelletta che non fa ridere.

Gli ultimi due dominatori, italia e spagna, ci hanno qualificato secondo il loro modo di vederci.

Il termine spagnolo “çerdo”, significa maiale.

Il termine italiano “sardigna” significa luogo dove buttare gli scarti di macellazioni infetti.

Questa la definizione della Treccani:

“In passato, luogo nelle vicinanze di una città dove si depositavano le carogne e i rifiuti della macellazione. b. Attualmente, la zona del reparto sanitario del macello o macello contumaciale destinato alla distribuzione o alla trasformazione delle carni infette che non possono essere usate per l’alimentazione. 2. Come toponimo, Sardigna, a Firenze, denominazione di una località in riva d’Arno, fuori porta San Frediano, dove si gettavano le carogne di animali (cavalli, muli, asini).”

In Sardigna, nel tempo, hanno sbattuto oppositori politici, marrani ebrei, santi non graditi ai pagani romani, molti condannati ad metalla, cioè in miniera.
I soldati in punizione venivano minacciati di essere sbattuti in Sardigna.

Oggi nella Sardigna hanno portato fabbriche inquinanti e veleni a Portoscuso, Sarroch, Porto Torres, Ottana, Furtei, Macchiareddu, compromettendo il territorio per un tempo difficilmente calcolabile.

Basi sperimentali con licenza di buttare e far esplodere qualsiasi porcheria sul territorio della Sardigna.
Il paradiso che millantiamo è in realtà una terra dei fuochi.
E il processo in corso sulla base di Quirra va verso la prescrizione.

Basi per esercitazioni dove, periodicamente e puntualmente, tutti gli amichetti degli italiani vengono invitati a bombardare a spese del sardo.

Le basi danno lavoro ai soldati sardi?
Falso, la Brigata Sassari esisteva prima delle basi.
La chiusura delle basi non implica la chiusura della Brigata Sassari.

Lo stato sardo si è servito dei soldati sardi da mandare in prima linea nelle guerre mondiali.
Sono i famosi “eroi nelle patrie trincee” in tempo di guerra; “banditi nelle patrie galere” in tempo di pace di Francesco Masala.
In prima linea ci vanno sempre i figli di un dio minore.

Non è un caso se il Psd’Az e le istanze indipendentiste nascono dai reduci della Brigata Sassari dopo la prima guerra mondiale (alla faccia dei “nostri nonni che hanno combattuto per il tricolore”).

E oggi dove si esercitano?
Dice che facciamo parte di una coalizione, e che abbiamo perso la guerra.
In coalizione si fa una volta a testa.
Oggi pago io, domani paghi tu.
Ma oggi paga il sardo (ma oggi è tutti i giorni).

I giornali titolano ignorantemente gli articoli delle manifestazioni come “antimilitariste” o “pacifiste”.
Niente di più sbagliato: la Repubblica Sarda avrà il suo di esercito.
E i posti di lavoro dei soldati non sono in discussione.
Il ricatto occupazionale è una bufala, spauracchio valido per ogni pretesa proveniente dall’italia.

Scrive Biolchini sul suo blog, a proposito del neo sottosegretario del governo Conte II, Calvisi, che per qualche strana ragione noi sardi abbiamo sempre avuto sottosegretari al governo italiano.

“negli ultimi vent’anni è sempre stato così, con straordinaria regolarità: con Salvatore Cicu (dal 2001 al 2006), con Emidio Casula (dal 2006 al 2008), con Giuseppe Cossiga (dal 2008 al 2011), per non dimenticare il ministro Arturo Parisi (dal 2006 al 2008).”

Qualche volta l’italiano parla pure la lingua sarda (forse, “se gliel’hanno insegnata i genitori”).

A breve riprenderanno le esercitazioni in Sardigna e continueranno a trattarci come immondezzaio.
Forse un giorno ci libereremo da questo stato coloniale.
Forse un giorno.

Intanto, oggi come ieri, paghiamo noi.

Immagine presa da http://www.gabblog.it/ricerca-accettazione/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...